Jiu Jitsu e grappling, a settembre la XXI edizione di Polaris.

Ci sarà anche un pezzo di Sardegna alla XXIesima edizione di Polaris, il torneo di jiu jitsu e grappling tra i più importanti al mondo, in programma il prossimo 24 settembre in Sardegna.

Grazie all’organizzazione sarda S’Animu, promotrice dell’evento Brazilian Jiu Jitsu Summer Week, numerosi atleti dell’isola avranno l’opportunità di essere selezionati per l’evento internazionale che vedrà la partecipazione di 30 atleti, scelti tra i migliori professionisti ed emergenti del settore.

Daniele Pisu, Federica Valdes, Emanuele Frongia, BJJ Summer Week
Daniele Pisu, Federica Valdes, Emanuele Frongia, BJJ Summer Week

Nato nel 2015 in Galles, l’evento rappresenta da sempre un must del jiu jitsu professionistico e dei tornei invitational internazionali, coniugando nel tempo “intrattenimento e gesto tecnico”, spiegano gli organizzatori. In particolare, proseguono i promotori, “il Polaris possiede un regolamento specifico che valorizza la sottomissione come obiettivo massimo della lotta rispetto ai punti e ai vantaggi classici. Questo tipo di regole enfatizzano la lotta dinamica e pregiudicano le situazioni di stallo o di passività regalando uno spettacolo senza precedenti a chi vi assiste”.

LEGGI ANCHE:  Filippo Falco operato al ginocchio.

Una kermesse di arti marziali arricchita quest’anno anche dalla firma di un contratto con la piattaforma UFCpass, ovvero il canale tv speciliazzato in arti marziali miste ultimate fight championship e che rappresenta un’occasione storica per la Sardegna, prima regione al mondo ad ospitare l’evento che, dalla sua fondazione, non è mai uscito dal Galles.

Polaris, Brazilian Jiu Jitsu
Polaris, Brazilian Jiu Jitsu

Ultimamente, ricordano da Polaris, esistono anche delle formule differenti rispetto all’invitational classico (composto da una main card di nomi eccellenti e da un under card di nuovi talenti emergenti). E’ previsto, infatti, il Polaris Squad (organizzato tra squadre differenti con una formula molto entusiasmante ad eliminazione diretta) e il Polaris New Blood che assomiglia ad un torneo classico con l’obiettivo di selezionare lottatori emergenti e talentuosi.

LEGGI ANCHE:  Gianni Simonetti: "Negli anni '80 salvammo il Cagliari dal fallimento".