Incitamento all’odio: Twitch aderisce al codice di condotta UE.

Twitch, il noto servizio interattivo di video in diretta streaming, ha adottato il codice di condotta UE contro le forme illegali di incitamento all’odio online. Salgono, così, a undici i big player che hanno detto sì all’UE*. Come sottolineato dalla Commissione europea, il codice di condotta ha già ottenuto risultati positivi. In media, le società informatiche hanno esaminato l’81% delle notifiche entro 24 ore e hanno rimosso il 62,5% dei contenuti segnalati. Twitch ha inoltre aderito di recente al codice di buone pratiche sulla disinformazione dell’UE.

Il codice di condotta, in particolare, va ad integra le altre iniziative dell’UE, come la legge sui servizi digitali, contribuendo a formulare una risposta più solida contro l’incitamento all’odio online.

LEGGI ANCHE:  Crimini di guerra russi: 7,2 milioni dall'UE.

“Ciò che è illegale offline, deve esserlo anche online – spiega Věra Jourová, Vicepresidente per i Valori e la trasparenza -. È una buona notizia che Twitch si unisca alla nostra lotta comune per eliminare l’incitamento all’odio dallo spazio online. I giovani sono particolarmente vulnerabili all’odio e agli abusi ed è per loro che dobbiamo rendere Internet uno spazio più sicuro”.

Parere condiviso da Didier Reynders, Commissario per la Giustizia, per il quale “l’adesione al codice da parte di Twitch, in quanto piattaforma rivolta alle giovani generazioni, è un passo nella giusta direzione per continuare a costruire uno spazio digitale più sicuro”.

*Facebook, Microsoft, Twitter, YouTube, Instagram, Snapchat, Dailymotion, Jeuxvideo.com, TikTok e LinkedIn.

LEGGI ANCHE:  Bullismo, Agnès Evren: "Casi in aumento nelle scuole".

foto di Jannik Texler da Pixabay