Impianti di depurazione a Monastir e Dolianova. A breve l’avvio dei lavori.

Entro la primavera partiranno i lavori per la costruzione di due nuovi impianti di depurazione nei comuni di Monastir e Dolianova. Una notizia confermata dall’Ente di governo dell’ambito della Sardegna (Egas) che, nei giorni scorsi, ha approvato il progetto esecutivo delle opere, per una spesa prevista di 10 milioni di euro.

Il nuovo depuratore di Monastir servirà anche i territori di Donori e Ussana, mentre quello che sarà realizzato a Dolianova tratterà i reflui provenienti anche dai comuni di Soleminis e Serdiana.

Al termine dei lavori gli impianti attualmente in uso nei comuni interessati saranno dismessi.

Le nuove infrastrutture, oltre a permettere una riduzione dei costi di gestione, grazie all’utilizzo di tecnologie avanzate garantiranno anche una maggiore tutela dell’ambiente.

LEGGI ANCHE:  Egas, il 25 luglio sindaci sardi al voto per il rinnovo delle cariche.

“Con questi interventi diamo risposte concrete alle comunità che da anni aspettano degli impianti di depurazione moderni e funzionali- commenta il presidente dell’Egas, Fabio Albieri – I lavori, inoltre, permetteranno di ridurre l’impatto sul territorio delle opere di depurazione, che diventeranno solo due”.