Il Cagliari si risolleva dalla zona retrocessione.

Il Cagliari tiene il passo per la lotta salvezza. Dopo Parma e Udinese anche la Roma oggi è caduta sotto i colpi del Cagliari di Leonardo Semplici. 3 punti pesantissimi che al momento portano il Cagliari fuori dalla zona retrocessione. Un 3-2 alla Sardegna Arena a dir poco rocambolesco e dove i rossoblù hanno indubbiamente buttato il cuore oltre l’ostacolo, riuscendo ad essere perfetti anche dal punto di vista tattico.

Partita iniziata con Vicario in porta, Carboni, Godin e Ceppitelli in difesa e Nandez, Deiola, Marin e Lykogiannis a centrocampo, dietro Joao Pedro, Simeone e Pavoletti. Formazione che si porta subito in vantaggio al 4′ con Lykogiannis, servito con un tacco di Joao Pedro sugli sviluppi di un’azione corale con Nandez.

Black out della Roma e il Cagliari attende, ben sistemato sulla propria metacampo. Preoccupazione per Joao Pedro dopo un contrasto con Smalling, costringendolo a lasciare il campo per farsi medicare, fortunatamente senza conseguenze.

La Roma prova a spingere in avanti e al 17′ Carles Pérez, prova la conclusione di destro, rovinando sul fondo. Azione preludio del pareggio che arriva al 27′: Pellegrini con abilità smarca l’attaccante spagnolo della Roma che a tu per tu con Vicario insacca dopo un fortunato rimbalzo sul palo.

LEGGI ANCHE:  Cagliari-Udinese, Zenga: "Non rimprovero nulla alla squadra”.

Risposta rossoblù che non tarda ad arrivare: al 33′ Joao Pedro scarica una rasoiata su Pau Lopes che riesce a distendersi con un grande riflesso sulla sua sinistra, respingendo la conclusione del brasiliano. Un minuto dopo punizione dal limite di Lykogiannis, palla alta.

Roma ancora pericolosa al 35′ con Fazio, che sugli sviluppi di una punizione calciata in area da Carles Perez, impensierisce il portiere del Cagliari.

L’arbitro Irrati concede 1′ di recupero e nel mezzo dell’extratime il Cagliari ha una ottima occasione per segnare con Godin: cross di Deiola per Pavoletti sul quale arriva l’argentino che, leggermente in controtempo, non inquadra lo specchio della porta.

Nella ripresa entra in campo Spinazzola prende il posto di Bruno Peres. Cagliari ancora pericoloso al 49′ con Simeone servito da Godin. Reattivo anche il questa circostanza il portiere della Roma, Pau Lopez.

Pochi minuti dopo arriva il giallo per Marin, falloso su Pellegrini: cartellino che farà saltare al rumeno l’appuntamento contro il Napoli. Al 57′ Razvan ancora protagonista ma stavolta in positivo, portando il Cagliari in vantaggio, grazie all’assist di Simeone perfetto nell’allargare per il rumeno che prende la mira e fa partire un destro chirurgico a mezz’altezza.

LEGGI ANCHE:  Cagliari. Si rivede Godìn.

Entrano in campo forze fresche per la Roma. Fonseca lancia nella mischia Cristante, Mkhytarian e Karsdorp per Smalling, Pellegrini e Santon.

Dopo meno di 5 minuti arriva anche il 3-1 con Joao Pedro che devia sul primo palo la parabola disegnata da Marin da calcio d’angolo. Marcatura che innesca la Roma e in particolare Fazio che si fa trovare pronto sul calcio d’angolo battuto da Spinazzola, insaccando con un colpo di testa la porta di Vicario al 69′. 3-2

Al 74′ sostituzioni per il Cagliari: dentro Cerri e Zappa per Lykogiannis e Pavoletti, mentre nella Roma Veretout prende il posto di Diawara. All’82’ su cross di Spinazzola, mischia in area con Carles Pérez che riesce ad arpionare il pallone e a tirare, provvidenziale l’intervento di Godin in angolo.

LEGGI ANCHE:  Ritiro precampionato. I convocati dal tecnico Di Francesco.

Minuti finali per Marin e Simeone che lasciano il posto a Rugani e Duncan, caratterizzati dall’assedio della Roma: al 3′ dei 4′ di recupero, Fazio vicino al gol ma nuovamente l’intervento di Godin salva il risultato. Finisce 3-2 e per il Cagliari cambia la prospettiva salvezza.

Cagliari-Roma 3-2

Cagliari (3-4-1-2): Vicario; Ceppitelli, Godin, Carboni; Deiola, Nandez, Marin (38′ st Duncan), Lykogiannis (30′ st Zappa); Joao Pedro; Simeone (38′ st Rugani), Pavoletti (30′ st Cerri). A disp.: Aresti, Ciocci, Asamoah, Calabresi, Klavan, Walukiewicz. All.: Semplici.

Roma (3-4-2-1): Lopez; Mancini, Smalling (14′ st Cristante), Fazio; Santon (14′ st Karsdorp), Villar, Diawara (31′ st Veretout), Peres (1′ st Spinazzola); Perez, Pellegrini (14′ st Mkhitaryan); Mayoral. A disp.: Mirante, Fuzato, Reynolds, Juan Jesus, Kumbulla, Pastore, El Shaarawy, Dzeko. All.: Fonseca.

Arbitro: Irrati.

Marcatori: 4′ Lykogiannis (C), 27′ Perez (R), 12′ st Marin (C), 19′ st Joao Pedro (C), 24′ st Fazio (R).

Ammoniti: Marin, Joao Pedro, Duncan (C), Cristante (R).

Foto Cagliari Calcio