Giovani agricoltori: in arrivo i contributi per macchine e attrezzature.

E’ in dirittura d’arrivo il Fondo per l’innovazione in agricoltura che prevede lo stanziamento di 75 milioni di euro per ciascuno degli anni 2023, 2024 e 2025 da destinare all’ammodernamento delle imprese del settore primario. Di questi 75 milioni di euro annui, una parte, rispettivamente 10, 30 e 35 milioni, sarà riservata alle zone colpite dalle alluvioni di maggio 2023.

Prevista, in particolare, l’erogazione di contributi a fondo perduto per l’acquisto di macchine e attrezzature innovative per l’agricoltura e la pesca. Saranno ammessi alla presentazione della domanda coloro che appartengono a una delle seguenti categorie: “impresa agricola”, “impresa ittica” o “impresa agromeccanica”, e che effettuano investimenti per importi compresi tra 70.000 e 500.000 euro. Per le imprese ittiche il limite minimo degli investimenti è invece 10.000 euro.

LEGGI ANCHE:  Cagliari. Il comune apre le porte ai giovani delle scuole europee.

L’entità del contributo, che va da un minimo del 22,5% fino al 95% dell’importo ammissibile, potrà variare a seconda del soggetto beneficiario e dell’importo dell’investimento. Gli investimenti, per essere ammissibili, potranno essere effettuati solamente in seguito alla data di presentazione della domanda di agevolazione. Inoltre, i beni agevolabili devono essere nuovi di fabbrica.

Il decreto stabilisce anche che le Pmi agricole e della pesca potranno usufruire di una garanzia Ismea per i finanziamenti che può arrivare fino all’80% del valore nominale del finanziamento bancario.

Ad esempio, una Pmi agricola guidata da un giovane che effettua una spesa di 100.000 euro potrà ricevere 60.000 euro di contributo a fondo perduto e circa 2.800 euro, in funzione delle commissioni bancarie, a copertura del finanziamento bancario, fanno sapere da Coldiretti.

LEGGI ANCHE:  Chef Express inaugura nuovo McDonald’s nell’Aeroporto di Cagliari.

foto ecoyou da Pixabay.com