Giorni Memoria e Ricordo: 200mila euro per le scuole.

E’ stato pubblicato un nuovo bando dalla Regione Friuli Venezia Giulia a sostegno di iniziative, incontri e viaggi della Memoria e del Ricordo rivolto alle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2023-2024.

“Con questa iniziativa – spiega l’assessora Alessia Rosolen – l’Amministrazione regionale si propone di trasmettere alle nuove generazioni principi e valori basati sull’importanza della memoria storica – con particolare riferimento alla memoria della Shoah e in ricordo della tragedia degli italiani e delle vittime delle foibe e dell’esodo istriano, giuliano e dalmata – attraverso la realizzazione di iniziative, incontri e viaggi da attuarsi a favore delle scuole”.

200mila, in particolare, saranno le risorse destinate alle scuole regionali. Potranno inoltrare domanda istituzioni scolastiche capofila di una rete costituita da almeno tre scuole statali e paritarie con sede in regione e Comuni, purché in collaborazione con una o più scuole statali e paritarie in rete tra loro. Ciascuna istituzione scolastica potrà partecipare a un unico progetto, nel ruolo di capofila o di partner di una rete di istituti.

LEGGI ANCHE:  Giorno del Ricordo, Christian Solinas: "Ricordare l’odio e la pulizia etnica perpetrate dal comunismo titino è un dovere".

Le domande potranno essere presentate entro il 23 ottobre, mentre i progetti dovranno invece essere realizzati e conclusi entro il 30 giugno 2024.

I progetti dovranno essere legati alle ricorrenze della Giornata della Memoria e del Giorno del Ricordo e quindi alle tragedie e ai drammi della storia del Novecento, con particolare riferimento allo sterminio e alla persecuzione del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti e alla tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, oltre che dell’esodo istriano, giuliano e dalmata e delle vicende del confine orientale nel secondo dopoguerra.