GetVal: imparare, pensare e vivere sportivamente.

Promuovere lo sport come costruzione di relazioni e vettore a supporto del merito e della lealtà sportiva. Questi in sintesi gli obiettivi del progetto europeo GETVAL – “Get Addicted to Sport Values” , ideato e promosso dall’Associazione TDM2000 International  in stretta collaborazione  con un parternariato internazionale composto dal Governatorato di Istanbul (Istanbul Valiligi), l’Istituto scolastico turco Ihsan Zakiroglu Ortaokulu, istituzioni romene (Associazione Eurodemos, Dipartimento dello Sport e delle Politiche Giovanili del Comune di Iasi), organizzazioni maltesi ( TDM 2000 Malta), greche (Provveditorato agli studi della Regione di Creta) e italiane (Comune di Bari e Federazione Italiana di Atletica Leggera).

Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea all’interno del Programma Erasmus+ Azione Sport, ha come finalità principale promuovere e sviluppare l’integrità nello sport, sottolineando il suo ruolo fondamentale nel porre le fondamenta di valori saldi tra bambini e giovani sportivi, lottando allo stesso tempo contro fenomeni sportivi anti fair play come doping, violenza o partite truccate.

LEGGI ANCHE:  "Il futuro è nelle tue mani": gli eurodeputati si confrontano con gli studenti italiani.

Attraverso lo svolgimento di molteplici attività indirizzate a bambini, genitori, insegnanti e allenatori , programmate durante i diciotto mesi di durata progettuale (Gennaio 2017 – Giugno 2018), le organizzazioni partner sono imprengate in azioni mirate a: 

– incoraggiare i giovani a comportamenti positivi strettamente connessi ai valori di uguaglianza e fair play, lottando contemporaneamente contro fenomeni diffusi come doping e partite truccate;
– indagare, analizzare e capire il punto di vista dei giovani e delle persone che gravitano intorno al mondo dell’educazione sportiva (genitori, insegnanti, allenatori);
– sviluppare nuovi strumenti e metodologie atte al miglioramento sia della conoscenza del tema sia al comportamento delle persone;
– incrementare la consapevolezza sugli effetti negativi del doping sulla salute degli atleti, evidenziando l’importanza di uno stile di vita sano che dovrebbe essere alla base dello sport;
– creare linee guida, suggerimenti e raccomandazioni da sottoporre all’attenzione delle diverse Istituzioni che operano nel settore dello sport.

LEGGI ANCHE:  #CampionidiVita: ambasciatori dello sport a Cagliari per l'inclusione.

In Sardegna sono state numerose le attività implementate nel territorio, grazie anche alla collaborazione con associazioni sportive locali e scuole della Provincia di Cagliari, finalizzate a incrementare la consapevolezza sugli effetti negativi del doping sulla salute degli atleti e incoraggiare i giovani verso comportamenti positivi strettamente connessi ai valori di uguaglianza e fair play, lottando contemporaneamente contro fenomeni diffusi come discriminazione, violenza e partite truccate. Grazie al progetto sono già state coinvolte circa 1500 persone tra bambini, ragazzi, allenatori, insegnanti e genitori, coerentemente nell’ottica del progetto GETVAL – “Get Addicted to Sport Values”  , ovvero collegare l’educazione alla pratica sportiva.