Esclusione giovanile, Todde: “Scarso sostegno ai giovani sardi”.

Prosegue sulle note dolenti dell’esclusione dei giovani la campagna elettorale della leader del Campo largo, Alessandra Todde, oggi intervenuta per rimarcare le importanti difficoltà socio-economiche per gli/le under35 sardi/e.

“Un negozio al centro di Cagliari vende abbigliamento usato e vintage. Sulla sua vetrina dei foglietti che sono più di una richiesta d’ascolto”. Messaggi critici verso il lavoro, la sanità, l’emigrazione giovanile, l’inerzia e assenza di visione della politica regionale.

la vetrina , foto facebook/alessandratodde
la vetrina , foto facebook/alessandratodde

Parole, per la Todde, “che arrivano come schiaffi per chi non ha ancora perso la capacità di fermarsi a riflettere”: “Se si rapporta lo stipendio medio per un/una giovane a Cagliari con il costo dell’affitto si fa presto a capire quanto possa rimanere in tasca per investire sul futuro o anche semplicemente per spendere qualcosa e contribuire a fare girare l’economia locale. E che dire dello scarso aiuto che i giovani ricevono dalle istituzioni sul come potere contribuire allo sviluppo della città e dell’Isola?”, conclude la candidata del Campo largo.

LEGGI ANCHE:  Traffico aereo, la XVI Legislatura verso l'epilogo, Pais: "Nasce il modello sardo".