Elezioni amministrative, Commissione Pari opportunità: “Utilizzare lo strumento della preferenza di genere”.

La Commissione Regionale Per le Pari Opportunità,  in vista del rinnovo dei Consigli comunali in Sardegna, ha sollecitato le amministrazioni per sostenere l’utilizzo dello strumento della doppia preferenza di genere nei comuni con una popolazione superiore alle 5mila abitanti – come stabilito dalla Legge 215 del 2012 – per consentire il raggiungimento di un riequilibrio di genere e di una reale democrazia paritaria. 

Uno strumento di garanzia a tutt’oggi poco diffuso ricordano le commissarie, nonostante sia determinante per incrementare la partecipazione delle donne nella vita politica e Istituzionale: “Nelle giornate del 10 e 11 ottobre 2021 nella nostra Regione andranno al voto per il rinnovo del consiglio il 26% dei Comuni sardi (98 dei 377), di cui 14 con una popolazione superiore ai 5mila abitanti, che pertanto possono utilizzare lo strumento della doppia preferenza di genere che permette di scegliere  due candidati per i seggi del Consiglio a patto che appartengano alla stessa lista e di genere diverso”. 

LEGGI ANCHE:  Ricerca, licenziati due documenti per promuovere l’equità di genere.