Echi lontani, appuntamento con la cembalista Paola Erdas.

Doppio appuntamento questa settimana a Cagliari per il festival Echi lontaniVenerdì 10 e domenica 12 giugno la rassegna dedicata alla musica antica vedrà l’esibizione dell’eclettica musicista Paola Erdas, accompagnata da André Lislevand e Jadran Duncumb mentre domenica è in programma il suo concerto da solista.

L‘appuntamento avrà inizio alle 20,30 nella Chiesa di Santa Maria del Monte, dove proporrà il concerto Forqueray Unchained, frutto di un’omonima produzione discografica.

Il concerto presenta l’album di esordio del giovane violista da gamba André Lislevand, incentrato sul grande repertorio violistico di Antoine Forqueray. Il titolo del concerto, che in italiano si traduce come Forqueray Scatenato potrebbe evocare disordine, “ma – spiega nelle note di sala Paola Erdas – descrive con precisione i diversi aspetti della musica di Forqueray, la dualità di stile che contraddistingue la musica nella Francia del Re Sole che è francese, ma anche fortemente influenzata dallo stile italiano. Uno stile libero, personale, senza catene”.

LEGGI ANCHE:  Echi lontani, domenica a Cagliari viaggio alla riscoperta dei violinisti itineranti dell’epoca barocca.

Il concerto di domenica sarà ospitato, infine, a Palazzo Siotto. Qui Paola Erdas presenterà il cd Intavolatura de Cimbalo, Napoli 1576” – Valente, Cieco Napoletano. La serata sarà dedicata ad Antonio Valente, Cieco Napolitano, come lui si firmava. Cieco, ma inventore di una scrittura, non unico esempio di musicista non vedente del XVI secolo, Antonio Valente poté svolgere il suo lavoro di organista con grande successo. Il suo è lo splendido esempio di inclusione di una persona che oggi definiremmo disabile, accettata e libera di svolgere il proprio lavoro senza restrizioni.