Draghi in videoconferenza con Biden, von der Leyen e Stoltenberg: sì a nuove sanzioni contro Mosca.

Il Presidente del Consiglio ha avuto questo pomeriggio una nuova videoconferenza con il Presidente Biden, il Presidente Macron, il Cancelliere Scholz, il Primo Ministro Johnson, il Primo Ministro Trudeau, il Primo Ministro Kishida, il Presidente Duda, il Presidente Iohannis, il Presidente Michel, la Presidente von der Leyen e il Segretario Generale Stoltenberg.

E’ stata condivisa la forte preoccupazione per il prolungarsi delle ostilità in corso e l’esigenza di giungere quanto prima ad un cessate il fuoco per porre fine alle sofferenze della popolazione.

I leader, inoltre, hanno confermato l’importanza di uno stretto coordinamento in merito al sostegno all’Ucraina in tutte le sue dimensioni, con particolare riguardo al contributo al bilancio del Paese.

LEGGI ANCHE:  Identità e Democrazia: "Business dell'utero in affitto durante la guerra in Ucraina".

Ampio consenso è stato espresso sulla necessità di rafforzare la pressione sul Cremlino, anche con l’adozione di ulteriori sanzioni, e di accrescere l’isolamento internazionale di Mosca.

E’ stato ribadito, infine, l’impegno comune a diversificare le fonti energetiche riducendo in tal modo la dipendenza dalle esportazioni russe.

foto Governo.it licenza CC-BY-NC-SA