Disabilità, Silvio Lai: “Ritardo finanziamenti ai comuni in Sardegna”.

Sostenere le famiglie che assistono disabili e riconoscere uno stipendio ai caregiver. Questa in sintesi la richiesta del deputato PD, Silvio Lai, intervenuto per stigmatizzare il ritardo dei finanziamenti ai comuni della Sardegna da parte del governo regionale: “I soldi dei finanziamenti in base alle legge 162/1988 sono arrivati in ritardo e si sono rivelati largamente insufficienti rispetto alle domande e ai fabbisogni. Si stimano circa 2400 euro in meno a persona dall’inizio dell’anno. Un brutto colpo soprattutto per quelle famiglie in difficoltà, segnate già dalla grave crisi economica che ha determinato anche il rialzo significativo dei prezzi dei prodotti di prima necessità”.

Da qui l’interrogazione ai Ministri per la disabilità, Salute e Lavoro per chiedere di intervenire su questa specifica situazione sarda per adeguare i finanziamenti, al momento non concessi dalla Regione ai Comuni, e integrare quanto ingiustamente ridotto: “Le famiglie – prosegue Lai – non possono pagare sulla propria pelle i ritardi burocratici della Regione che per di più sono state lasciate all’oscuro sul loro futuro. Coloro che vivono con bassi redditi debbono essere sostenuti anche perché non tutte le visite e le cure di un disabile grave sono gratuite. Al tempo stesso ho chiesto al Governo di intervenire sul Parlamento perché venga approvata al più presto, come già avviene in altri Paesi europei, una legge per riconoscere un adeguato stipendio ai caregiver, con diritti e tutele per quelle persone che con dedizione si occupano in modo continuativo e costante dell’assistenza di un proprio parente con disabilità”.

LEGGI ANCHE:  Pnrr, le linee guida per le iniziative di ricerca per tecnologie e percorsi innovativi in ambito sanitario. Nuove indicazioni per l'engagement di giovani e donne.

foto licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT