Truzzu Orazi MieliIl Comune di Cagliari presenta la stagione 2020 di lirica e balletto. Il sindaco Paolo Truzzu ha presentato stamane il ricco cartellone di eventi nel foyer di platea del Teatro Lirico di Cagliari, accompagnato dal soprintendente Claudio Orazi e al direttore artistico Mauro Meli.

Un'articolata e quantomai suggestiva esplorazione della produzione musicale del Novecento italiano dedicata da Gino Marinuzzi, al dramma lirico in tre atti di "Palla de' Mozzi", autentico capolavoro per la scrittura orchestrale e trama, diretta dal maestro Giuseppe Grazioli, con la regia di Giorgio Barberio Corsetti e Pierrick Sorin: la prima, che darà anche avvio alla stagione di lirica e balletto 2020, si terrà venerdì 31 gennaio.

E poi, altre sei opere (Pagliacci, West side story, La rondine, La Bohéme, Luisa Miller, Aida) e un balletto (Spartacus) per i nove turni di abbonamento, oltre alle recite mattutine. Insomma, è ricco il cartellone degli spettacoli (link più sotto) che trova dimensione ideale in "una delle più grandi fabbriche culturale di Cagliari e della Sardegna".

Di stattina, anche l'annuncio del sindaco di Cagliari di realizzare nel triangolo via Sant'Alenixedda - piazza Giovanni XXIII - via Bacaredda, un "Polo culturale e di formazione artistica d'eccellenza", in cui potrà trovare spazio anche l'accademia d'arte.

Durante l'incontro con la stampa è intervenuto anche il soprintendente Orazi: "Più che positivo il bilancio dell'attività del Lirico. Rivolgo un ringraziamento particolare al coro, all'orchestra, ai tecnici e al personale amministrativo".