Covid-19. Partiti i controlli sugli arrivi al porto di Arbatax.

Sono partiti questa mattina i controlli e i test ai viaggiatori in arrivo nel porto di Arbatax, così come previsto dalle misure di sicurezza anti-Covid disposte dall’Ordinanza del Presidente della Regione Christian Solinas per tutte le persone in arrivo nell’Isola.

Sui 25 passeggeri sbarcati, sottoposti al test anti-Covid, nessuno è risultato positivo al virus. È un primo bilancio quello che emerge dall’attività portata avanti dal personale della ASSL di Lanusei, nello scalo portuale ogliastrino, che in questa stagione può contare sulla tratta Tirrenia il giovedì e il
sabato mattina.

Soddisfazione è stata espressa dal Commissario Straordinario dell’Area Socio Sanitaria di Lanusei, Ugo Stochino: “Trattandosi ancora di poche corse – spiega Stochino – siamo perfettamente in grado di controllare e monitorare gli arrivi. Tuttavia, essendo la Sardegna unica ‘zona bianca’ tra le regioni italiane, dobbiamo prepararci anche a un’eventuale aumento di passeggeri e arrivi. Ecco perché ci stiamo già attivando per un ulteriore potenziamento dei controlli nel porto di Arbatax”. Attualmente i passeggeri che sbarcano ad Arbatax e sono in grado di esibire un certificato di negatività al Covid, hanno una corsia preferenziale e possono proseguire il loro viaggio. Tutti gli altri passeggeri, invece, vengono accolti dall’equipe dell’ASSL di Lanusei e vengono sottoposti al test rapido. Qualora quest’ultimo dovesse risultare positivo, l’interessato viene sottoposto a tampone molecolare e sottoposto a quarantena fiduciaria in attesa dell’esito del tampone dal Laboratorio Covid di Nuoro.

LEGGI ANCHE:  L'ultima 'trovata' della scuola italiana. Gli insegnanti 'fragili'.