Continuità territoriale, Li Gioi: “Assessorato regionale senza una guida”.

“Dal 9 gennaio prossimo dall’aeroporto Costa Smeralda di Olbia non sarà più possibile raggiungere l’aeroporto di Milano Linate con Volotea. Per quanto riguarda la tratta su Roma invece dal 12 febbraio non è più possibile prenotare, e ad oggi resta quindi impossibile programmare un viaggio per il 2023. Il regime di continuità territoriale aerea da e per la Sardegna senza compensazioni finora garantito da Ita e Volotea cesserà, le compagnie opereranno a prezzi di mercato e i prezzi dei biglietti lieviteranno ulteriormente considerato che già attualmente per i non residenti sono alle stelle”.

“In una regione in cui il trasporto aereo è fondamentale per garantire la sopravvivenza del settore turistico e di una grandissima fetta della nostra economia ad esso collegato, ancora oggi, a distanza di un mese dalle dimissioni dell’assessore ai Trasporti Giorgio Todde, il Presidente Solinas non ha provveduto a nominare un sostituto. Il settore dei trasporti, schiacciato da una moltitudine di problematiche mai risolte, è completamente abbandonato, allo sbando, in attesa di un rimpasto senza fine che sta pregiudicando l’intera attività del Consiglio regionale. Il Presidente Solinas non può continuare a prendere tempo mentre la barca affonda. É necessario che si faccia subito chiarezza in merito ai collegamenti da e per la Sardegna a partire dall’anno prossimo. I sardi devono sapere quali sono le intenzioni del Presidente e della Giunta”.

LEGGI ANCHE:  Gli effetti della pandemia sul trasporto aereo

Questo l’intervento del capogruppo del M5s Roberto Li Gioi che ha presentato un’interrogazione urgente al Presidente della Regione e alla Giunta affinché si attivino per individuare sin da subito le soluzioni alla mancanza di voli in continuità territoriale aerea fin dai primi mesi del 2023.

“I prezzi dei biglietti aerei per i non residenti sono già alle stelle e adesso non c’è più la scusa della pandemia dietro la quale si è trincerato questo governo regionale per due anni”.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata