Carla Cuccu: “La Giunta non risponde alle interrogazioni del Consiglio regionale”.

L’attuale Giunta regionale non ha certo brillato in questi primi 3 anni di Legislatura per efficacia e qualità. A ricordare il triste primato oggi la consigliera regionale di Idea Sardegna Carla Cuccu, intervenuta per ribadire quanto già di ampio dominio, ovvero lo scarso tenore istituzionale dell’attuale Esecutivo regionale: “La Giunta regionale non risponde alle interrogazioni dei consiglieri, violando di fatto una delle importanti prerogative degli eletti dai Sardi, quella di presentare atti ispettivi per conoscere le azioni dell’esecutivo e stimolarne l’operato, L’articolo 107 – ricorda Carla Cuccu – prevede che la Giunta regionale debba rispondere per iscritto entro quindici giorni direttamente agli interroganti. Per quanto mi riguarda, su 147 interrogazioni presentate ho avuto risposte dagli assessori per la metà e non raramente le risposte sono giunte anche con due anni di ritardo, quando il problema segnalato era superato”. 

LEGGI ANCHE:  Assunzioni all'Anas, Roberto Frongia: “Lavoratori sardi nei cantieri".

“Ignorare gli atti ispettivi, non fornire informazioni nei tempi e nei modi corretti, viola le prerogative dei consiglieri e questo non è più accettabile” conclude Carla Cuccu.

Una realtà che fa il paio con il gap di trasparenza circa i dati di partecipazione al voto dei consiglieri e delle consigliere regionali che, ad oggi (dopo ‘soli’ 3 anni) non risultano essere pubblicati sul sito istituzionale del Consiglio Regionale della Regione Autonoma della Sardegna. Complimenti Presidente Pais