Cagliari: approvati gli equilibri e la variazione di bilancio per 26 milioni di euro.

Ieri il Consiglio comunale di Cagliari ha approvato la deliberazione per la salvaguardia degli equilibri di bilancio destinando oltre 26 milioni di euro per manutenzioni, lavori da realizzare, interventi, acquisti, servizi, contributi e società partecipate, contributi alle aziende e alle famiglie.

L’Aula consiliare ha disposto per le manutenzioni la somma di circa 7,8 milioni di euro per gli immobili ERP, le scuole primarie dell’infanzia, edifici comunali e di interesse storico. Altri 10,1 milioni, invece, andranno per la realizzazione di lavori pubblici tra cui lo skate park cittadino, l’apposizione di nuove barriere fono assorbenti sull’Asse Mediano, la realizzazione di 350 loculi e 96 nicchie nel Cimitero di San Michele, l’eliminazione delle barriere architettoniche, il recupero della Scuola Mereu, la progettazione del corridoio ciclabile Cagliari-Elmas e la bonifica dell’area comunale San Paolo.

Ancora 1,7 milioni per servizi. A partire dalle immancabili assunzioni di personale (5 istruttori amministrativi contabili e 3 istruttori tecnici geometri da destinare al Servizio Edilizia Privata) alla sanificazioni di immobili comunali, ai servizi di connettività per le famiglie, per il servizio “Nonno Vigile” e per la ripresa delle attività scolastiche e tamponi rapidi nelle scuole.

LEGGI ANCHE:  L'ambasciatore messicano in visita a Cagliari: "Nella città il primo consolato onorario latino-americano d'Italia".

Sul fronte degli acquisti, invece, saranno destinati 166mila euro per l’acquisto di bici elettriche, libri per le biblioteche comunali e l’installazione di videocamere negli impianti sportivi.

Diversi i contributi (circa 5 milioni di euro) per le attività produttive, le scuole e la partecipazione alla Fondazione Film Commission.

Chiude il piano la previsione di un milione di euro per l’acquisto della partecipazione PARKAR e per il fondo perdite società partecipate del Tecnocasic.

Nel corso della seduta il Consiglio comunale ha approvato anche diversi emendamenti presentati dal sindaco Paolo Truzzu: 1,1 milioni per il dissesto idrogeologico di Pirri, 182mila euro per il rifacimento della rete fognaria del Borgo vecchio, 120mila euro per la messa in sicurezza del canale di Terramaini, 550mila per l’emergenza Covid-19 e 100.000 per il ponte ciclopedonale.

Paolo Truzzu, foto Sardegnagol riproduzione riservata
Paolo Truzzu, foto Sardegnagol riproduzione riservata

Interventi importanti per il primo cittadino: “Abbiamo realizzato interventi importanti a favore del sociale, della tutela delle aziende e delle imprese con oltre 3 milioni di riduzioni Tari e, soprattutto, abbiamo messo assieme oltre 20 milioni per lavori e investimenti che potranno agevolare la ripartenza e l’occupazione, favorendo un ritorno alla normalità”.

LEGGI ANCHE:  Mitigazione del rischio idraulico, presentato il progetto per la Bassa Valle del Coghinas.