Bosnia ed Erzegovina, il Parlamento riduce l’autorità della Corte costituzionale.

“L’autorità e l’integrità della Corte costituzionale della Bosnia-Erzegovina in quanto massima autorità giudiziaria della Bosnia-Erzegovina è indiscutibile e le sue decisioni devono essere rispettate”. Lo ha precisato il portavoce del Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE), dopo l’approvazione del voto dell’Assemblea nazionale della Republika Srpska (una delle due entità della Bosnia ed Erzegovina) che di fatto ha deciso di rendere inapplicabili le decisioni della Corte costituzionale.

“Un atto privo di fondamento giuridico e che segna un netto allontanamento dalla concessione dello status di candidato all’UE”, conclude la nota del SEAE.

LEGGI ANCHE:  2,88 milioni di infortuni sul lavoro non mortali nell’UE nel 2021.