Bioenergie in Sardegna. Ambiente e Industria approvano le linee guida

Gli Assessori dell’Industria e della Difesa dell’Ambiente della Regione Sardegna hanno approvato congiuntamente le “Linee guida per la regolamentazione e l’incentivazione dello sfruttamento delle risorse finalizzate alla realizzazione di impianti a bioenergie in Sardegna”.

Il provvedimento mira a fornire indicazioni utili alla regolamentazione e valorizzazione dell’utilizzo delle bioenergie disponibili, con l’obiettivo di sostenere la promozione e lo sviluppo della produzione di energia da biomassa legnosa e di biocarburanti da colture dedicate di aree marginali. 

Sarà prevista una premialità per gli operatori che sottoscriveranno accordi di ritiro dedicato alla valorizzazione energetica della biomassa da scarti di lavorazione, e contributi per la realizzazione di strutture logistiche asservite al recupero e alla valorizzazione della biomassa residuale.

LEGGI ANCHE:  Servizio Civile Digitale: le opportunità per i giovani sardi.

Tra le tipologie di impianti pilota finanziabili rientrano quelle di tipo cogenerativo con teleriscaldamento situate in aree industriali e in prossimità dei centri urbani, le colture di micro-alghe o oleaginose per produzione di biocarburanti, e gli impianti di teleriscaldamento asserviti ad edifici di pubblica fruizione anche in presenza di offerta energetica termica di tipo privato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.