Ungheria: la Commissione propone misure al Consiglio.

La Commissione europea ha proposto oggi al Consiglio misure di protezione del bilancio ai sensi del regolamento sulla condizionalità. Ciò a garanzia della protezione del bilancio dell’UE e dei suoi interessi finanziari contro le violazioni dei principi dello Stato di diritto in Ungheria.

Per il commissario Johannes Hahn responsabile per il bilancio e l’amministrazione si tratterebbe di “una chiara dimostrazione della determinazione della Commissione a proteggere il bilancio dell’UE e a utilizzare tutti gli strumenti per garantire questo importante obiettivo”.

La Commissione ha valutato a fondo la risposta ungherese, esaminando in particolare se le misure correttive rispondano adeguatamente alle conclusioni iniziali della Commissione. Affinché le misure possano essere considerate adeguate, dovrebbero porre fine alle violazioni dei principi dello Stato di diritto e/o ai rischi che creano per il bilancio dell’UE e gli interessi finanziari dell’Unione.

LEGGI ANCHE:  International Summer Week 2022. Tappa al Palazzo Civico.

In questa fase, la Commissione ha proposto la sospensione del 65% degli impegni per tre programmi operativi nell’ambito della politica di coesione e l’applicazione del divieto di assumere impegni legali con i fondi di interesse pubblico per programmi attuati in gestione diretta e indiretta.

Il Consiglio adesso avrà un mese di tempo per decidere se adottare tali misure a maggioranza qualificata.

Il regolamento relativo a un regime generale di condizionalità per la protezione del bilancio dell’Unione garantisce la protezione del bilancio dell’UE nei casi in cui le violazioni dei principi dello Stato di diritto pregiudicano o rischiano gravemente di incidere sulla sua sana gestione finanziaria o sulla tutela degli interessi finanziari dell’UE in un modo sufficientemente diretto.

LEGGI ANCHE:  2022 Anno europeo dei giovani: la Commissione europea è a corto di idee.

Il 2 marzo 2022 la Commissione Europea ha adottato le sue linee guida sul regime generale di condizionalità . Le linee guida spiegano in dettaglio come la Commissione applicherà il regolamento, compreso come saranno tutelati i diritti dei destinatari finali e dei beneficiari dei finanziamenti dell’UE.

La procedura nel caso dell’Ungheria è la prima prevista dal regolamento. 

foto Copyright: European Union