Base russa sul territorio della Georgia, Ue: “Presenza militare illegale”.

Non ha mancato di registrare la reazione del SEAE, il Servizio europeo per l’azione esterna, la dichiarazione della Federazione Russa di istituire una nuova base navale permanente della sua flotta del Mar Nero nella regione separatista dell’Abkhazia, in Georgia.

“La presenza militare della Russia nelle regioni separatiste della Georgia, l’Abkhazia e l’Ossezia del Sud, è illegale e viola la sovranità e l’integrità territoriale della Georgia, i principi del diritto internazionale e gli impegni internazionali assunti dalla Russia, compreso l’accordo del 12 agosto 2008 e le relative misure di attuazione dell’8 settembre. 2008. Se la Russia – reca la nota del Portavoce del SEAE – dovesse procedere con i piani annunciati, aumenterebbero ulteriormente le tensioni e le minacce alla stabilità nella regione. L’Unione europea ribadisce il suo fermo sostegno all’indipendenza, alla sovranità e all’integrità territoriale della Georgia entro i suoi confini riconosciuti a livello internazionale”.

LEGGI ANCHE:  Europa, Vergognati!

foto Sardegnagol, riproduzione riservata