Banche, BCE: Iniziativa per un sistema europeo dei pagamenti

La BCE ha accolto con favore l’iniziativa delle 16 banche europee che oggi hanno lanciato un’iniziativa europea congiunta sui pagamenti. Una collaborazione che mira a sostituire gli schemi nazionali per i pagamenti con carta, online e mobile con una carta unificata e un portafoglio digitale che possono essere utilizzati in tutta Europa, eliminando così l’attuale frammentazione. Essendo basato sul sistema di trasferimento istantaneo del credito SEPA (SCT Inst) può immediatamente capitalizzare su infrastrutture esistenti potenti e sofisticate, come il TARGET Instant Payment Settlement (TIPS) dell’Eurosistema.

Negli ultimi anni, sono stati compiuti progressi significativi verso un mercato dei pagamenti europeo sicuro, efficiente e integrato con l’introduzione di infrastrutture paneuropee nell’ambito dell’Area unica dei pagamenti in euro (SEPA). Tuttavia, la frammentazione persiste e in alcuni Paesi UE esistono ancora schemi di carte nazionali che non accettano carte di altri Stati membri. Vi è anche un numero crescente di servizi innovativi, come i portafogli mobili, offerti solo a livello nazionale.

LEGGI ANCHE:  BCE: le ultime decisioni di politica monetaria. In aumento i tassi di interesse.

A novembre 2019 l’Eurosistema aveva rilanciato la sua strategia di pagamento al dettaglio, chiedendo una maggiore collaborazione tra le parti interessate europee per fornire servizi di pagamento che soddisfino le esigenze dei clienti europei e rafforzare l’autonomia del mercato europeo dei pagamenti al dettaglio. La European Payments Initiative, lanciata oggi dalle 16 banche, è una risposta a questo invito. 

Per Fabio Panetta, membro del comitato esecutivo della BCE: “L’iniziativa europea per i pagamenti dovrà affrontare la frammentazione dei pagamenti al dettaglio europei e dovrebbe comprendere tutti i paesi dell’area dell’euro, e infine l’intera Unione europea”.

L’Eurosistema continuerà a sostenere iniziative private per i pagamenti al dettaglio, purché soddisfino cinque obiettivi chiave: portata paneuropea, cordialità verso il cliente, efficienza dei costi, sicurezza e protezione, identità e governance europee e, a lungo termine, portata globale.

LEGGI ANCHE:  Imprenditoria sociale e youth work. Se ne parla in una conferenza internazionale ospitata dalla TDM 2000.

Banca Centrale Europea, foto mailgk1 da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.