Banca della Terra, assegnati nuovi lotti ai giovani imprenditori agricoli.

Sono cinque i giovani imprenditori siciliani che si sono aggiudicati il secondo bando “Banca della terra di Sicilia” e che avranno in concessione circa 170 ettari tra Melilli, nel Siracusano, e Custonaci, in provincia di Trapani. L’assessorato regionale dell’Agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea ha appena pubblicato gli elenchi definitivi con i quali vengono assegnati a imprenditori siciliani con meno di 41 anni, a fronte del pagamento di un canone di concessione ventennale, terreni appartenenti al patrimonio agricolo dell’amministrazione regionale o delle Asp. L’obiettivo, come spiega l’assessore regionale all’Agricoltura, Luca Sammartino, è quello di valorizzare queste aree rurali e rafforzare l’occupazione nel settore agricolo.

“Con l’affidamento dei lotti di terreno, garantiamo a giovani aspiranti imprenditori l’elemento essenziale di produzione, così da agevolare anche la valorizzazione del patrimonio agricolo forestale per evitare l’improduttività, con particolare riguardo al patrimonio di proprietà pubblica e privata, incolto o abbandonato”.

LEGGI ANCHE:  Giovani agricoltori. L'ok al Senato introduce nuove misure per il "ritorno alla terra".

Nel dettaglio, sono assegnati 45.66.27 ettari del lotto 11, che si trovano a Melilli, e 125.72.10 ettari del lotto 15, a Custonaci. Con il primo bando, invece, erano stati assegnati circa 430 ettari a 12 aziende agricole, guidate da altrettanti giovani imprenditori siciliani.