Associazioni e istituzioni locali si sono incontrate per discutere di giovani e futuro.

Rappresentanti di associazioni, di istituzioni locali, del mondo della scuola si sono incontrati giovedì a Cagliari, per discutere di politiche giovanili e crescita dei territori dell’entro terra. L’iniziativa si è svolta nell’ambito del progetto internazionale “Connect – The art of youth participation: building connections to shape our future” ideato e realizzato dall’associazione TDM 2000  e TDM 2000 International allo scopo di promuovere la collaborazione tra i differenti attori della società. Una collaborazione il cui primo obiettivo è il supporto alle nuove generazioni che, in particolar modo in Sardegna, sono colpite da una crisi endemica acuitasi ulteriormente in questi ultimi anni.

Numerosi i temi affrontati in una giornata ricca di attività. In primo luogo l’analisi delle cause che fanno della Sardegna una delle Regioni europee maggiormente afflitte dal disagio giovanile e le possibili risposte a tali criticità. Da quest’ultimo aspetto è scaturito il dibattito sulla creazione di percorsi condivisi per la  realizzazione di progetti a beneficio dei giovani dei territori che vedano impegnate, istituzioni locali e organizzazioni no-profit.

LEGGI ANCHE:  Giovani e inclusione: il gruppo giovani di ABìCì cerca "pugili in erba".

Infine, un ampio approfondimento è stato dedicato alle opportunità europee per giovani, associazioni e istituzioni locali. È infatti attraverso programmi comunitari come Erasmus + che piccoli Comuni possono reperire risorse da dedicare alle politiche giovanili, altrimenti non disponibili in bilancio.

L’incontro, a cui hanno preso parte trenta operatori, si è concluso con la redazione di un documento contenente gli spunti e le proposte elaborati nel corso dei lavori. Il documento verrà reso pubblico e distribuito a quanti vorranno partecipare ai percorsi di dialogo strutturato promossi dal progetto.

Conncet “The art of youth participation: building connections to shape our future” è un progetto della durata di 24 mesi,  iniziato nel 2021, cofinanziato dall’assessorato della pubblica istruzione e politiche giovanili della Regione Autonoma della Sardegna, dalla Fondazione di Sardegna, dal Programma Erasmus+ Azione chiave 3 “EUROPEAN YOUTH TOGETHER 2020” e realizzato da un partenariato composto da 9 partner provenienti da 8 Paesi Intercultura Francia; SIEDAS Slovacchia; Global Citizens Academy Lituania, TDM 2000 Estonia, IUVENTA Serbia, Turkonfed Turchia, SOCIAL POLICY AND ACTION ORGANIZATION Cipro, TDM 2000 e TDM 2000 International Italia.

LEGGI ANCHE:  Top fake news en España.