Arresto Navalny, Josep Borrell: “Condanna politica inaccettabile”.

Oggi l’Alto rappresentante dell’UE, Josep Borrell ha ribadito la richiesta a nome dell’Unione europea per il rilascio dell’attivista Alexei Navalny, condannato nella giornata di ieri dalle autorità russe, a una pena di 2 anni e 5 mesi di reclusione.

Nel suo intervento Borrell, ha ricordato che la Corte europea dei diritti dell’uomo aveva già stabilito, nella sua sentenza del 2017, che la condanna ai danni di Navalny era ‘arbitraria e manifestatamente irragionevole’: “L’Unione europea condanna la decisione delle autorità russe e la considera inaccettabile in quanto motivata politicamente e in contrasto con gli obblighi internazionali in materia di diritti umani della Russia”.

Josep Borrell, Copyright European Union
Josep Borrell, Copyright European Union

“L’UE – ha concluso l’Alto rappresentante – ribadisce la sua richiesta per il rilascio immediato e incondizionato del signor Navalny, nonché di tutti quei cittadini e giornalisti che sono stati arrestati per aver esercitato i loro diritti. L’Unione europea tornerà sulla questione al prossimo Consiglio Affari esteri e ne discuterà le implicazioni e le possibili ulteriori azioni”.

LEGGI ANCHE:  Risposta al coronavirus: oltre €188 milioni a sostegno di Valle d'Aosta, Veneto, Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Trento.

Foto Evgeny Feldman