Aree protette: approvato il disegno di legge per l’armonizzazione delle procedure di gestione.

Risolvere i problemi ostativi alla gestione ottimale delle aree protette dell’Isola. E’ quanto previsto dal disegno di legge sulle “Disposizioni varie in materia di parchi naturali regionali” approvato dalla Giunta regionale. A darne notizia l’assessore regionale alla Difesa dell’Ambiente, Gianni Lampis: “In materia ambientale è determinante l’ascolto dei territori interessati dalle aree naturali e dei portatori di interesse, così da poter formulare proposte che si concilino con le esigenze della popolazione e riducano eventuali conflittualità. Solo con un consenso diffuso e grazie ad un processo di partecipazione alle scelte, le comunità fanno propri gli obiettivi e si sentono parte integrante dei progetti. I parchi – prosegue – sono una parte importante del patrimonio ambientale della nostra Isola, che dev’essere vissuta dai cittadini trovando il giusto equilibrio tra le attività dell’uomo e la sostenibilità ambientale, con l’obiettivo di conservare e tutelare la biodiversità”, ha concluso l’esponente della Giunta Solinas.

LEGGI ANCHE:  La Maddalena, immunizzato l'80% della popolazione.

All’interno del provvedimento è prevista anche la rideterminazione del Parco di Gutturu mannu, che si estende nel territorio di dieci Comuni (Pula, Villa San Pietro, Siliqua, Domus De Maria, Uta, Assemini, Santadi, Capoterra, Sarroch e Teulada), riducendolo dagli attuali 5.654 a 4.013 ettari.