Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com 2022 Anno europeo dei giovani: la Commissione europea è a corto di idee. - Sardegnagol

2022 Anno europeo dei giovani: la Commissione europea è a corto di idee.

A seguito dell’adozione della proposta formale per proclamare il 2022 Anno europeo dei giovani, la Commissione invita ora i giovani a condividere aspirazioni, interessi e idee su ciò che si aspettano da questa iniziativa. Il sondaggio, nelle ambizioni della Commissione, aiuterà a fare chiarezza sui temi, sui tipi di attività e sui benefici futuri e a lungo termine indicati dai giovani.

L’iniziativa, proposta dalla Presidente von der Leyen nel suo Discorso sullo stato dell’Unione, comprenderà una serie di eventi e attività per i giovani. L’intenzione è di intensificare l’impegno dell’Unione, degli Stati membri e delle autorità regionali e locali per riconoscere gli sforzi fatti dai giovani durante la pandemia e per sostenerli e coinvolgerli in una prospettiva post-pandemica.

Sarà possibile partecipare al sondaggio fino al 17 novembre 2021, termine che non può che portare a considerare l’iniziativa come l’ennesimo tentativo estemporaneo della Commissione per raccogliere il parere dei giovani europei sul sempre più ‘logoro’ futuro “più verde, più inclusivo e digitale” tanto di moda con la nuova programmazione europea.

Un tentativo di coinvolgimento che si annuncia fallimentare, data l’assenza di stanziamenti per l’animazione territoriale da destinare alle organizzazioni giovanili europee e, inoltre, alla luce della scarsa propensione dei giovani a consultare le pessime pagine web della Commissione europea, spesso recanti contenuti poco accessibili per chi non ha approfondite conoscenze linguistiche. Senza contare, infine, la scarsa capacità promozionale della stessa Commissione che, in collaborazione con le altre organizzazioni partner, sta assicurando alla Conferenza sul futuro dell’Europa la nomea di fallimento conclamato, dati i disastrosi numeri di engagement pubblicati sulla piattaforma multilingue della stessa conferenza.

foto © Portuguese Presidency of the Council of the European Union 2021 – Ricardo Castelo