Vaccinazioni, Michele Ciusa: “Abbattiamo i ritardi programmando le chiamate”.

Dove, come e quando saranno somministrati i vaccini alla popolazione nell’Isola? Domande poste all’Esecutivo Solinas dal capogruppo del M5S in Consiglio regionale, Michele Ciusa, alla luce dell’arrivo dei vaccini AstraZeneca in Italia: “L’assessore Nieddu in Commissione Sanità ha annunciato la stesura di un Piano regionale delle vaccinazioni che purtroppo ancora oggi, con le nuove dosi in arrivo, non ci è stato illustrato. Le modalità con cui verranno chiamati gli ottantenni che si apprestano ad essere immunizzati e le modalità di prenotazione, non sono ancora state rese pubbliche”.

Una mancanza di programmazione nella regione evidenziata dall’esponente pentastellato: “Con l’arrivo dei vaccini AstraZeneca l’obiettivo del Governo è quello di arrivare a 7 milioni di immunizzati entro aprile. Questo vaccino verrà somministrato agli under 55, e presumibilmente verrà reso disponibile mentre sarà ancora in corso la vaccinazione degli ottantenni. Per questo è urgente lavorare alla creazione di un doppio binario di vaccinazioni che ci consenta di immunizzare in parallelo i cittadini di due fasce d’età con vaccini di tipo diverso. La Regione Sardegna è in grado di farlo? Il ritardo non è ammissibile. Per questo chiedo che il Piano vaccini della Regione venga illustrato quanto prima. Non possiamo permetterci di sprecare tempo prezioso”.

LEGGI ANCHE:  Educazione alimentare: oltre 5mila bambini al progetto di Coldiretti Sardegna.

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata