Turismo, i lavori del Consiglio regionale proseguono ‘a singhiozzo’.

Prosegue la lista degli episodi ‘vagamente’ istituzionali dell’attuale Consiglio regionale. Oggi, all’ordine del giorno dell’Aula era in programma la discussione di tre proposte di legge sul turismo. Tema fondamentale data la vocazione turistica dell’Isola ma, forse, poco sentito dall’attuale parterre de rois consiliare, come confermato dall’assenza di numerosi consiglieri regionali sia tra i banchi della maggioranza che dell’opposizione. Assenze evidenziate dal capogruppo del Partito Sardo d’Azione Franco Mula che ha invitato il Presidente del Consiglio a rinviare la seduta, data l’impossibilità di procedere con i lavori.

Sull’ordine dei lavori è poi intervenuto Eugenio Lai (Leu), sollecitando la maggioranza a dare risposte chiare: “Usciamo dagli infingimenti! La maggioranza si trova in uno stato di profonda difficoltà, l’Udc ha annunciato la sua assenza in Aula. Siete in grado di garantire la prosecuzione dei lavori?”.

LEGGI ANCHE:  PD Cagliari, Bruno Concas delegato alle politiche giovanili.

Sulla stessa linea la consigliera del Movimento 5Stelle Desirè Manca: “Noi siamo puntualissimi, come di consueto i lavori non iniziano mai puntuali e la maggioranza non è mai presente. E’ sotto gli occhi di tutti la spaccatura all’interno della coalizione di centrodestra”.

La seduta è stata quindi sospesa per tre quarti d’ora con la contestuale convocazione della conferenza dei capigruppo di maggioranza e, alla ripresa, il presidente Pais ha tolto la seduta aggiornando i lavori alle ore 16.