Trasporto aereo. Le disposizioni della Commissione a contrasto del covid-19.

Joanna Kopcińska, Beata Szydło, deputate del gruppo dei Conservatori e Riformisti europei hanno presentato un’interrogazione parlamentare, chiedendo alla Commissione von der Leyen di riferire in merito alle indicazioni dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) sulle restrizioni al traffico internazionale e sui piani previsti dalla Commissione europea per facilitare il coordinamento nei trasporti tra Stati membri.

La Commissaria cipriota Stella Kyriakides è intervenuta a nome della Commissione europea, precisando che “il 16 marzo 2020 la Commissione ha informato i Paesi del G7 e dell’UE, circa l’esigenza di introdurre limitazioni temporanee per viaggi non essenziali verso l’UE per un periodo iniziale di 30 giorni, al fine di non diffondere ulteriormente il virus, sia all’interno dell’UE che oltre i confini della zona euro”.

LEGGI ANCHE:  Tempo scaduto per la plastica monouso.

“Nella stessa data – ha proseguito la Commissaria alla Salute – la Commissione ha presentato agli Stati membri orientamenti per le misure sanitarie di gestione delle frontiere nel contesto dell’emergenza COVID-19, per proteggere la salute dei cittadini, garantire il giusto trattamento dei passeggeri e assicurare la disponibilità dei servizi essenziali. L’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea, inoltre, ha fornito assistenza consulenza alle società aeroportuali, compagnie aeree e al personale di staff”. 

foto Sogaer