Trasferta a Venezia, Ranieri: “Non accetto scusanti”. Luce verde per Pavoletti.

Mancano ancora 48 ore alla sfida al “Pierluigi Penzo”. Contro il Venezia di Paolo Vanoli, il tecnico Ranieri, oggi intervenuto nella consueta conferenza pre gara, ha rimarcato la necessità di fare punti contro i veneti, ora fermi al 15° posto nella serie cadetta: “Possiamo sbagliare, ma la prestazione, la motivazione e la determinazione dobbiamo mettercela. Non mi fascio la testa per gli infortuni e non accetto scusanti. Il Cagliari deve pensare a vincere non agli assenti, poi se vincono gli avversari perché sono stati più bravi ci complimenteremo”.

Una trasferta, ancora, per sfatare il tabù del Cagliari fuori dalle mura domestiche della Unipol Domus. Il Cagliari, infatti, non vince in trasferta dal 10 settembre scorso contro il Benevento; da allora, cinque pareggi e quattro sconfitte.

LEGGI ANCHE:  America's Cup, Truzzu: "Per noi, Luna Rossa è Cagliari"

Sul fronte dei recuperi, probabile la convocazione di Leonardo Pavoletti: “Non ha i novanta minuti – ha proseguito Ranieri – ma sarà in panchina”.

Una gara, infine, nel segno della tradizione. Venezia e Cagliari contano, infatti, 23 faccia a faccia in Serie B, con un bilancio perfettamente equilibrato: otto vittorie per parte e sette pareggi a completare il parziale. Nell’ultimo confronto in casa del Venezia, nella scorsa stagione di Serie A, il pareggio per 0-0 ha condannato la formazione sarda alla retrocessione. Nella trasferta cagliaritana del girone di andata dell’attuale campionato di Serie B, i lagunari, invece, hanno prevalso per 4-1, con le reti di Joel Pohjanpalo e Ridgeciano Haps e la doppietta di Denis Cheryshev.

LEGGI ANCHE:  Tempo di presentazioni per Falco e Capradossi: "Vogliamo tornare subito in A".

foto Cagliari Calcio/Valerio Spano