Transazioni online, i consigli per gli acquisti in sicurezza.

Negli ultimi due anni le abitudini dei cittadini italiani si sono modificate profondamente, con una decisa evoluzione della digitalizzazione del Paese. Dopo la necessità pratica di usufruire di servizi online che supplissero a quelli fisici durante le fasi di lockdown, il ricorso al web è diventato un’abitudine per le famiglie italiane, che ne hanno apprezzato semplicità, velocità e comodità. Poter gestire gli acquisti e le compravendite, anche tra privati, comodamente da casa propria è diventata la nuova normalità per il 44% degli italiani*, che hanno scelto l’online anche per i beni second hand.

Questa abitudine, anche in vista del boom di acquisti che si registra in questi ultimi giorni a ridosso del Natale, riporta l’attenzione sull’importanza di utilizzare in sicurezza i servizi offerti dal web e dalle app, in particolare per quanto riguarda la compravendita tra privati; un tema su cui da anni Polizia Postale e delle Comunicazioni e Subito fanno informazione. Per questo Polizia Postale vuole essere accanto ai cittadini ancora una volta con un’azione congiunta con Subito, piattaforma n.1 in Italia per vendere e comprare in modo sostenibile con oltre 13 milioni di utenti unici mensili**, promuovendo un’esperienza di acquisto serena e sicura in ogni fase grazie a “5 consigli per gli acquisti” online tra privati, per fare acquisti online a distanza e in sicurezza. Poche e semplici regole da seguire e che coprono tutto il processo di acquisto, dal momento della ricerca e scelta dell’articolo che si intende acquistare, al contatto con il venditore e fino alla ricezione dell’oggetto desiderato.

LEGGI ANCHE:  Scuola: al via pagamento supplenti brevi e aumenti per i dirigenti scolastici.

Polizia Postale è in prima linea per assistere i cittadini sulla sicurezza in rete, aiutandoli a individuare possibili rischi e ad acquistare maggiore dimestichezza con il canale, sviluppando degli strumenti di difesa. L’informazione e la prevenzione sono strategiche: per questo è parte della sua missione fornire ai consumatori consigli pratici, perché siano loro i primi a riconoscere quando c’è qualcosa di sospetto, ma anche e soprattutto per aiutarli a vivere questa esperienza d’acquisto con tutta la serenità che merita.

“Facciamo tanto per rendere Subito un posto sicuro, ma da leader della compravendita tra privati in Italia abbiamo anche la responsabilità di aiutare i nostri utenti a prendere decisioni informate. In questo la collaborazione con Polizia Postale è per noi decisiva, soprattutto in chiave di prevenzione e informazione” dichiara Massimiliano Dotti, Customer Experience Director di Subito. “Ogni giorno 2,7 milioni di italiani ci usano per i loro acquisti ed è fondamentale fornire loro una piattaforma dove comprare e vendere in sicurezza. Per questo abbiamo introdotto il nuovo servizio TuttoSubito, che integra in piattaforma pagamento e spedizione, per un servizio door-to-door che accorcia le distanze aumentando sicurezza, tutelando venditore e compratore”.

LEGGI ANCHE:  Diritto allo studio nelle carceri: 1034 gli studenti universitari detenuti in Italia.

Da qui la redazione del decalogo dei “5 consigli per gli acquisti” online tra privati, a distanza e in sicurezza realizzato da Polizia Postale e delle Comunicazioni e Subito:

Informarsi sulle tre caratteristiche fondamentali di un annuncio: prezzo (confrontare sempre diversi annunci per farsi un’idea più precisa del prezzo senza farsi allettare da un importo troppo basso), foto (controllare non solo la qualità ma anche che la stessa immagine non sia stata utilizzata per altri annunci) e descrizione (orientarsi sempre su annunci ben strutturati e scritti correttamente).

Contattare l’inserzionista attraverso i canali ufficiali dei marketplace. Rimanere all’interno della piattaforma ufficiale garantisce sempre una maggiore sicurezza e protezione. Per evitare brutte sorprese, diffidare da chi chiede con insistenza di esser contattato su email o chat alternative.

LEGGI ANCHE:  Rider. Vincenzo Abbrescia, Segretario UGL Rider: “Sentenza Firenze certifica legittimità contratto con AssoDelivery”.

Proteggere dati personali e sensibili. Non utilizzare mai link esterni o non sicuri in cui vengono richiesti dati di pagamento o sensibili e, per qualsiasi dubbio, contattare sempre il centro assistenza ufficiale della piattaforma.

Scegliere sistemi di pagamento e di spedizione ufficiali. Con questi sistemi ogni fase della compravendita sarà interamente gestita e garantita dalla piattaforma. Grazie alla protezione acquisti il denaro sarà trattenuto dalla piattaforma e inviato al venditore solo dopo che avrai confermato la ricezione dell’oggetto.

Dare la propria opinione. Prediligere gli affari con utenti valutati positivamente e ricordarsi di lasciare il proprio feedback per rendere le piattaforme di compravendita più sicure. Le recensioni, infatti, sono importante perché permettono agli altri utenti di conoscersi tra loro, di fidarsi e di creare un ambiente più sicuro.