TikTok. La Commissione Ue apre un procedimento ai sensi del Digital Services Act.

La Commissione europea ha aperto un procedimento contro TikTok ai sensi della DSA in merito al lancio di TikTok Lite in Francia e Spagna.

Ai sensi della DSA, le piattaforme online sono obbligate a presentare una relazione di valutazione del rischio, comprese le misure per mitigare eventuali rischi sistemici, prima di lanciare qualsiasi nuova funzionalità che potrebbe avere un impatto critico sui loro rischi sistemici.

La Commissione teme, infatti, che il “Programma attività e premi” di TikTok Lite, che consente agli utenti di guadagnare punti eseguendo determinate “attività” su TikTok, come guardare video, mettere mi piace ai contenuti, seguire creatori, invitare amici a iscriversi a TikTok, ecc. sia stato lanciato senza una previa valutazione diligente circa i rischi che comporta, in particolare quelli legati all’effetto di dipendenza delle piattaforme, e senza adottare misure efficaci di attenuazione dei rischi.

LEGGI ANCHE:  Previsioni economiche d'inverno 2022, Commissione UE: "La crescita riacquisterà vigore dopo il rallentamento invernale".

Ciò è particolarmente preoccupante per i bambini, data la sospetta assenza di efficaci meccanismi di verifica dell’età su TikTok. La mancanza di efficaci meccanismi di verifica dell’età e la sospetta struttura delle piattaforme che crea dipendenza sono già oggetto di indagine nel primo procedimento formale contro TikTok .

Nel caso in cui TikTok non risponda alla richiesta di informazioni della Commissione mediante decisione entro i termini indicati, la Commissione potrebbe imporre sanzioni fino all’1% del reddito annuo totale o del fatturato mondiale del fornitore e sanzioni periodiche fino al 5% del reddito medio giornaliero o del fatturato annuo mondiale.