Tik Tok, Consiglio degli Utenti: “Serve educazione digitale per sicurezza nella rete”.

“Ha suscitato in tutti noi grande dolore la vicenda della piccola Antonella, deceduta a seguito di una sfida estrema su Tik Tok. Una tragedia che ci deve far riflettere su quanto sia urgente e necessario impegnarci sempre di più – anche alla luce del maggiore uso della rete causato dal Covid – affinché i nostri figli possano essere in grado di vivere internet come una opportunità e non come un pericolo”. Lo ha detto il Presidente del Consiglio Nazionale degli Utenti (CNU), Sandra Cioffi.

“Oltre ad una chiara regolamentazione europea e nazionale – ha aggiunto Cioffi – serve impegnarsi per una sempre maggiore attenzione all’educazione digitale, indirizzata non solo ai minori ma anche alla scuola e alla famiglia. Il CNU, da poco insediatosi, farà la sua parte, nell’interesse della tutela degli utenti, per cercare anche di sollecitare un impegno comune in modo che la sicurezza nel web sia garantita a tutti, in particolare ai nostri minori affinché casi atroci come quello della piccola Antonella non avvengano mai più”.

LEGGI ANCHE:  Sassari, nuova ordinanza sindacale: riaprono i circoli e chiusura delle piazze e strade in caso di assembramenti.

Foto Solen Feyissa