Sardegna, istituito il tavolo tecnico per la filiera della canapa industriale.

È stato istituito, con decreto dell’assessora regionale all’Agricoltura, il tavolo tecnico consultivo regionale per il sostegno e la promozione della coltivazione e della filiera della cannabis sativa e della canapa industriale.

Il nuovo organo, presieduto dall’assessore/a dell’Agricoltura o da un suo delegato/a, è composto da rappresentanti di Laore, Agris, Sardegna Ricerche, Università degli Studi di Sassari, Università degli Studi di Cagliari, un rappresentante del Tavolo tecnico nazionale MIPAAF e da uno del N.I.P.A.A.F – Nucleo Carabinieri Forestali Regione Sardegna, un rappresentante della Procura della Repubblica di Cagliari, un rappresentante dell’assessorato regionale della Difesa dell’ambiente e uno dell’assessorato regionale della Sanità, un rappresentante per ciascuna organizzazione professionale di categoria e uno per Associazione di settore.

LEGGI ANCHE:  L’ingrata ragazza ucraina che “odia i sardi”. Quando l’imbecillità corre in rete.

“Questo nuovo organismo – spiega Gabriella Murgia – contribuirà a mettere ordine a un comparto in crescita e con grandi potenzialità di sviluppo che aveva bisogno di regole certe. La produzione della canapa legale nei nostri territori, la sua trasformazione e la sua commercializzazione all’interno della più ampia filiera agroalimentare e agroindustriale, avranno anche effetti benefici per un’azione di contrasto al dissesto idrogeologico e per la bonifica dei terreni, oltre che grazie all’impiego nella bioedilizia e nella bioenergia”.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata