‘Ross 1000’, Gianni Chessa: “Oltre 8000 iscrizioni nel settore degli affitti occasionali”.

“Il primo bilancio della nuova piattaforma ‘Ross 1000’, che, da lunedì 3 aprile, ha sostituito la procedura Sired, dopo dieci anni di esercizio, è estremamente positivo: al 10 maggio, abbiamo 8.132 nuove iscrizioni nel settore delle locazioni occasionali rispetto al 2022. Siamo passati da 12.186 a 20.318, con un incremento del 66.73%”. Lo ha annunciato l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa, che a fine marzo aveva presentato ‘Ross 1000’, il nuovo sistema informatico di raccolta ed elaborazione dei dati turistici.

“Le motivazioni sono molteplici – ha aggiunto l’assessore Chessa – Sicuramente c’è una crescita del settore con un incremento di privati che vogliono svolgere attività ricettiva e la piattaforma ha il pregio di essere intuitiva e semplice da usare. Un ruolo lo hanno svolto anche i sette incontri formativi (Oristano, Sassari, Olbia, Nuoro, Tortolì, Cagliari e Sant’Antioco) che la struttura dell’Assessorato ha svolto, incontrando le associazioni di categoria e circa mille operatori per illustrare le funzionalità e i vantaggi del nuovo sistema. Anche l’emersione del ‘sommerso’ ha contribuito all’incremento. Infatti, grazie all’incrocio tra alcune banche dati, ‘Ross 1000’ sarà in grado di porre un importante freno alla concorrenza sleale nei confronti di chi rispetta le regole”. Questi gli incrementi nei vari territori: Ogliastra da 595 a 2.247 (+277,64%); Città metropolitana di Cagliari da 1.104 a 2.864 (+159,42%); Sud Sardegna da 545 a 1.324 (+142,93%); Nuoro da 1.282 a 2.378 (+85,49%); Oristano da 714 a 1.172 (+64,14%); Carbonia-Iglesias da 1.265 a 2.048 (+61,89%); Sassari da 2.036 a 2.686 (+31,92%); Olbia da 4.645 a 5.599 (+20,53%). “La piattaforma ‘Ross 1000’ ha facilitato il conferimento dei dati sui flussi turistici da parte degli operatori delle strutture ricettive, sia per la trasmissione alla Regione dei dati con finalità statistiche, che saranno costantemente aggiornati, che alla Questura per le finalità di pubblica sicurezza”, ha concluso l’Assessore del Turismo. 

LEGGI ANCHE:  Turismo. Nasce il registro dei 'Grandi eventi identitari'.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata