Turismo, Gianni Chessa: “Dall’Europa 53 rotte verso Cagliari”.

“La Sardegna si presenta sul mercato internazionale con 53 collegamenti, oltre ai 38 nazionali, per un totale di 91 rotte, delle quali 15 nuove, in programma dall’aeroporto di Cagliari: oltre 18mila voli in programma. Sono numeri che inducono all’ottimismo per una consistente ripresa del traffico aereo, che possa riavvicinare la Sardegna alla cifra record del 2019 con oltre 9 milioni di presenze nei tre aeroporti sardi, dopo un disastroso 2020 e un 2021 incoraggiante, ma contenuto nei numeri”. Lo ha detto l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa, in occasione della presentazione della “Summer season 2022”, organizzata dalla Sogaer all’aeroporto di Cagliari.

“Dopo l’emergenza sanitaria è arrivata la grave situazione internazionale, condizionando pesantemente il mercato del turismo nell’Isola, soprattutto quello proveniente dall’estero, ma sono ottimista e credo che quest’anno possa essere l’anno del rilancio e alcuni effetti li vedremo sin dalle vacanze di Pasqua – ha aggiunto l’assessore Chessa – . Dobbiamo farci trovare pronti con una programmazione di qualità, sia in termini di collegamenti aerei che di servizi e di proposte turistiche alternative al mare. La Regione sta investendo molto e l’attività promozionale. Il sogno di un’isola che vive tutto l’anno di turismo si può avverare perché la Sardegna è in grado di offrire unicità e qualità”.

LEGGI ANCHE:  Artigianato tipico della Sardegna: ecco il nuovo marchio "Isola".

“Le scelte dei grandi vettori e la proficua collaborazione con le società che gestiscono gli aeroporti sono fondamentali per consolidare un sistema di collegamenti nazionali e internazionali decisivi per un ulteriore sviluppo del turismo in Sardegna e per il conseguimento di un eterno obiettivo: la completa destagionalizzazionedell’offerta turistica”, ha concluso l’esponente della Giunta Solinas.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata