Roberta Metsola in visita nel Sud Italia. Sardegna esclusa dal ‘tour’.

In una isola priva di rappresentanti sardi al Parlamento europeo non dovrebbe sorprendere l’esclusione della Sardegna dal tour nel Sud Italia della presidente del parlamento europeo, Roberta Metsola.

La Presidente del Parlamento europeo, infatti, sarà in visita ufficiale a Caserta, Lecce, Catanzaro e Palermo da domenica 3 dicembre a martedì 5 dicembre. Nel corso del ‘tour’ la Presidente parteciperà a una serie di eventi con i Deputati del Parlamento europeo, i rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali, i giovani, e i rappresentati della società civile, del mondo imprenditoriale e sociale. Ricordiamolo, nessuna attenzione per la Sardegna, priva nel corso della 9a Legislatura del Parlamento europeo di rappresentanti sardi. Una privazione che continuerà anche nella 10a Legislatura, grazieall’inerzia dei consiglieri regionali sardi, svegliatosi con ampio ritardo, e dei parlamentari italiani che, come ben noto, sono poco interessati alle questioni sarde, dato anche lo storico valore irrisorio della Regione per il Paese. Ma questa è un’altra storia…

LEGGI ANCHE:  Sanità, si rafforza la Commissione regionale SLA.

Andando oltre le “questioni di lana caprina per alcuni”, alla vigilia della visita la Presidente ha dichiarato che”l’Europa è un’opportunità. Dobbiamo mobilitare il maggior numero possibile di persone per il voto del 9 giugno 2024 e coinvolgere i cittadini in tutti i comuni d’Europa. Voglio iniziare questa campagna di sensibilizzazione dal Sud Italia. Perché l’Europa non è solo le sue istituzioni. L’Europa è la sua gente”. Una narrazione autocelebrativa, come spesso capita dalle parti del PE, che sicuramente non incentiverà i/le cittadini/e sardi/e a recarsi alle urne il prossimo mese di giugno, vista la certezza, anche in presenza di una grande affluenza, di non poter avere un/una rappresentante al Parlamento europeo alla luce dell’ampio numeri di elettori/elettrici siciliani/e. Quel che sarà… sarà!

Tornando alle cose serie, il tour avrà inizio domenica 3 dicembre nel Sud Italia con una visita alla Reggia di Caserta. Successivamente la Metsola si recherà alla sede del Consiglio comunale di Caserta dove interverrà, insieme alla Vicepresidente del Parlamento europeo Pina Picierno, all’evento “Il sogno europeo di Ernesto Rossi. Dal Manifesto di Ventotene all’Europa del futuro”. Saranno presenti anche i Deputati del Parlamento europeo della Regione Campania.

LEGGI ANCHE:  Arst, 300 milioni per il nuovo parco mezzi.

Lunedì 4 dicembre, la Presidente Metsola sarà a Lecce, per partecipare al convegno “Next Generation EU e le sfide dell’UE” con il ministro per gli Affari europei, il Sud, le Politiche di coesione e per il PNRR Raffaele Fitto. A conclusione dell’ evento, alle ore 11:30 presso la sede della Prefettura, è prevista una dichiarazione alla stampa.

Nel pomeriggio, la Presidente si recherà a Catanzaro, dove incontrerà Roberto Occhiuto, Presidente della Regione Calabria, e i membri del Parlamento europeo eletti nella circoscrizione dell’Italia meridionale presso la sede della Regione Calabria. Alle 18:45, la Presidente Metsola visiterà la sala di controllo dell’ “Operazione Tolleranza Zero per il controllo del territorio attraverso i droni per l’antincendio, il monitoraggio del mare e l’inquinamento ambientale”.

LEGGI ANCHE:  Servitù militari. Intesa Stato-Regione verso il riequilibrio.

Martedì 5 dicembre, alle ore 9:00 sempre presso la sede della Regione Calabria, nella nuova centrale operativa del 112, la Presidente assisterà alla simulazione del sistema di emergenza del numero unico europeo, insieme ad Antonio Tajani, Vicepresidente del Consiglio dei Ministri e Ministro degli Affari Esteri, al Ministro dell’ Interno Matteo Piantedosi e al Presidente Occhiuto.

Nel pomeriggio la Presidente sarà a Palermo dove visiterà il Museo del Presente – Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Successivamente si recherà presso la Basilica di San Domenico per deporre dei fiori sulla tomba di Giovanni Falcone.

Alle 16:30, la Presidente del Parlamento Europeo inaugurerà l’ anno accademico 2023-2024 dell’Università di Palermo.

Nel frattempo la Sardegna può continuare a vivere di luce propria per le massime cariche europee.

foto Daina Le Lardic, Copyright: © European Union 2023 – Source : EP