Rivoluzione Dinamo: via Cavina, arriva Piero Bucchi.

Si conclude la collaborazione tra Demis Cavina e la Dinamo Banco di Sardegna. Ad annunciare la fine del rapporto la società sassarese che in tarda serata ha confermato l’arrivo del suo successore, l’allenatore bolognese Piero Bucchi.

Classe 1958, un lunghissimo curriculum tra massima serie (635 presenze e 334 successi) ed Europa, attualmente Bucchi è vice allenatore della Nazionale Italiana.

Dopo aver iniziato la sua carriera nelle giovanili della Virtus Bologna e Basket Rimini, nel 1996 ottiene il primo incarico da capo allenatore che si conclude con la conquista della promozione nella massima serie. Nella stagione 1999-2000 passa alla Benetton Treviso con cui vince una Coppa Italia (2000), la Supercoppa Italiana (2001) ed è eletto Allenatore dell’anno. Conquista un’altra promozione in serie A con Napoli per poi passare alla Virtus Roma: dopo l’esperienza capitolina ritorna a Napoli nella stagione 2005-2006 e conquista la Coppa Italia 2006. Nel 2008 approda all’Olimpia Milano dove guida le scarpette rosse per tre stagioni e disputa due finali Scudetto. Nel 2011 è sulla panchina di Brindisi: con i pugliesi vince la Final Four di Coppa Italia di LegaDue e centra la promozione in serie A. Resta in biancoblu per cinque stagioni e scrive importanti pagine di storia del club, dopo aver portato la New Basket alla prima qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia grazie al settimo posto in classifica. Dopo Brindisi allena prima Pesaro poi Caserta per fare ritorno nel 2018 alla Virtus Roma: con i giallorossi conquista prima la salvezza in serie A2 poi la promozione fino alla serie A. Lo scorso anno ha iniziato sulla panchina romana poi, in seguito alle vicende societarie che hanno portato all’esclusione dei capitolini dal campionato, ha allenato la Pallacanestro Cantù nella seconda parte della stagione.

LEGGI ANCHE:  BCL: Tenerife domina in casa e stacca il biglietto per i playoff.

foto Sardegnagol riproduzione riservata