Ripartono le attività chirurgiche negli ospedali di Bosa e Ghilarza.

Dopo due anni di sospensione causata dall’emergenza Covid-19, l’attività chirurgica negli ospedali Mastino di Bosa e Delogu di Ghilarza è pronta a ripartire.

Nel presidio di Bosa domani, giovedì 19 maggio, saranno nuovamente operativi i ricoveri e gli interventi in day surgery e saranno potenziati quelli di chirurgia ambulatoriale, endoscopia chirurgica, ecocolordoppler, proctologia. Una ripresa, fanno sapere dall’ASL Oristano, “resa possibile dal rafforzamento dei turni del Pronto Soccorso tale da poter riportare i
chirurghi anche alle attività di sala operatoria”.

A giugno si riprenderà anche all’ospedale Delogu di Ghilarza con le attività di day surgery chirurgico, urologico e ortopedico (chirurgia della mano), della diagnostica ecocolordoppler, flebologica e dell’ambulatorio Alzheimer. Sempre al Delogu è prevista, a partire dal mese prossimo, l’apertura del day hospital epatologico, dell’ambulatorio controllo pace maker e dello scompenso cardiaco, dell’ambulatorio celiachia e malattie infiammatorie croniche, in sinergia con gli specialisti del San Martino di Oristano.

LEGGI ANCHE:  Ospedali di Bosa e Ghilarza, riaprono i reparti di Medicina.

Il blocco degli interventi programmati, disposto nel marzo 2020 per mettere in sicurezza pazienti e strutture ospedaliere, si è protratto per la necessità di riconvertire e impiegare il personale della Chirurgia nei reparti Covid e pronto soccorso, unità operative più direttamente coinvolte nella gestione dalla pandemia. I nosocomi hanno dovuto, in questi due anni, fare i conti con un significativo ridimensionamento delle attività chirurgiche, concentrato per lo più sulla gestione delle urgenze.

“Attualmente, anche grazie a una situazione epidemiologica meno pressante sul versante delle ospedalizzazioni Covid, è possibile ripartire con la chirurgia programmata nei presidi di Bosa e Ghilarza – dichiara il direttore sanitario della Asl di Oristano Antonio Maria Pinna –. Al Mastino abbiamo creato le condizioni per poter restituire i chirurghi alla loro attività ordinaria già nell’immediato. Dal prossimo giugno questo accadrà anche per l’ospedale Delogu, dove si ripartirà con
gli interventi programmati”.

LEGGI ANCHE:  Consultorio di Ghilarza, nuovi corsi di accompagnamento alla nascita.