Riparte dal 1° giugno 2021 il Teatro delle Saline.

Sarà “Il marinaio” di Fernando Pessoa, con la regia e il riadattamento di Lelio Lecis, ad aprire, il 1° giugno 2021, la nuova stagione teatrale firmata da Akròama al Teatro delle Saline.

Il cartellone, studiato con tutte le attenzioni per il rispetto della normativa sul contenimento del Covid-19, andrà avanti per tutto il mese di giugno e si chiuderà il 2 luglio con “La peste” di Camus.

Alla conferenza stampa di presentazione degli appuntamenti hanno preso parte anche Elisabetta Podda, presidente di Akròama – Teatro delle Saline, Francesco Murgia che ha curato l’organizzazione e gli attori Simeone Latini, Julia Pirchl, Tiziana Martucci, Valentina Picciau, Stefano Cancellu, Giuseppe Boy e Andrea Vinci.

LEGGI ANCHE:  Oristano. Concorso di idee per il Museo a cielo aperto.

In scena, dopo “Il Marinaio” (dal 1 al 4 giugno), “La regina delle nevi” (8-11 giugno), “Clitennestra” (15-18 giugno), “La merce più preziosa” (22-25 giugno) e “La Peste” (29 giugno-2 luglio).

Agli abbonati della passata stagione, che a causa della chiusura dei teatri, non hanno potuto fruire dei ticket già pagati, verrà assicurato lo stesso posto già assegnato.

“Ora vogliamo restituire – ha spiegato Lelio Lecis – quello che il pubblico ci ha dato senza aver avuto la possibilità di assistere agli spettacoli. Non possiamo che essere felici di poter tornare in scena perché il patrimonio del nostro teatro è il pubblico perché se non hai nessuno al quale raccontare le tue storie, queste sarebbero totalmente inutili”.

LEGGI ANCHE:  Il documentario "Il paese delle persone integre" arriva al festival Asincronie.

foto teatrodellesaline.it