R(E)SISTO, Lai: “Ritardi erogazioni evidenziano incapacità della Giunta”.

Doveva essere un bando tempestivo e incisivo per le tante imprese sarde colpite dalla pandemia da Covid-19. Nella realtà dei fatti, come spesso capita con le procedure amministrative regionali, l’avviso R(E)SISTO si è dimostrato una ‘non buona pratica’ della Giunta Solinas e, in particolare, dell’Assessorato regionale del Lavoro come ricordato oggi dal consigliere regionale Eugenio Lai: “I continui ritardi nella liquidazione ai beneficiari del bando R(E)SISTO, destinato a chi da mesi attende un sostegno alla propria attività, evidenziano tutta l’incapacità della Giunta regionale nel gestire una fase difficilissima per l’economia della Sardegna”.

A tutt’oggi, rileva l’esponente di LeU Sardigna, sono scarsi i livelli di erogazione dei ristori stanziati dal Fondo (R)ESISTO e destinati alle Micro, piccole e medio imprese, ai Titolari di partita IVA e di imprese senza dipendenti ed alle Grandi imprese della Sardegna, “nonostante l’istruttoria di ammissibilità e di concessione e quantificazione della sovvenzione sia conclusa e siano stati individuati i beneficiari”.

LEGGI ANCHE:  Seduta statutaria, il Consiglio approva all’unanimità la Proposta di legge nazionale sull’insularità.

“Gli aiuti spettanti a imprese e lavoratori autonomi continuano ad arrivare in quantità esigue, sotto forma di piccoli acconti, senza che le istituzioni competenti facciano nulla per accelerare l’istruttoria e soprattutto i pagamenti e, come se non bastasse, i procedimenti, di per sé complessi, sono aggravati da continue richieste di presentazione di documenti già esibiti o difficilmente reperibili presso istituti di credito e/o assicurazioni”.

foto Sardegnagol riproduzione riservata