QFP, Sassoli: “Il Parlamento europeo lavorerà in modo costruttivo per difendere cittadini e imprese”.

Si apre un nuovo ciclo di negoziati tra il Parlamento e il Consiglio europeo: un passo in avanti annunciato oggi dal Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, per il ricongiungimento delle distanze sul QFP, ovvero sul bilancio a lungo termine dell’UE.

“Il Parlamento europeo è unito per il raggiungimento di un accordo ambizioso sul QFP e sulle risorse proprie, sul Piano di ripresa e sullo Stato di diritto. Il team di negoziazione si impegnerà con spirito costruttivo in questo nuovo ciclo di negoziati. Il Parlamento europeo è consapevole dell’urgenza della situazione. Dobbiamo affrontare le difficoltà dei cittadini e delle imprese europee a breve e medio termine”.

“Il PE – ha aggiungo Sassoli – si aspetta nuove proposte da parte della Presidenza per garantire finanziamenti supplementari per i programmi di punta del QFP. Dovremmo cercare tutte le opzioni possibili ed essere pronti a pensare fuori dagli schemi. Tuttavia, una cosa è chiara: i costi del Piano di ripresa non rientreranno nel QFP perché comprometterebbero il valore aggiunto del bilancio di investimento a lungo termine dell’UE”.

LEGGI ANCHE:  REPowerEU: azione europea comune per un'energia più sicura, più sostenibile e a prezzi più accessibili.

foto Copyright: European Union