Psd’Az: “Rivedere i criteri per la concessione dei contributi a favore del comparto suinicolo”.

Per il gruppo sardista in Consiglio regionale, vanno rivisti i criteri individuati dall’Assessorato dell’Agricoltrua adottati con la deliberazione 47/50 del 24 settembre, relativi alla concessione dei contributi a favore del comparto suinicolo.

Un disappunto interno alla maggioranza espresso dai Consiglieri Mula, Maieli, Lancioni, Fancello, Giovanni Satta, Schirru e Usai: “Il gruppo dei sardisti – sottolineano gli On. Mula e Maieli – si è impegnato fortemente affinché, il finanziamento di 4 milioni di euro a favore del comparto, venisse inserito nella Legge quadro sulle azioni di sostegno al sistema economico della Sardegna, l’attuale Legge regionale n° 22/2020, certi che i criteri di attribuzione dei contributi concordati in Commissione attività produttive anche con i consiglieri di opposizione, venissero inseriti in sede di adozione della deliberazione”.

LEGGI ANCHE:  Elezioni 25 settembre, i candidati della Lega-Psd'Az in Sardegna.

L’obiettivo della misura, per i sardisti, è di sostenere economicamente le imprese che producono suinetti e che a causa della chiusura delle attività, imposta dalla diffusione dell’epidemia di Covid-19, sono state colpite pesantemente dalla crisi economica: “Il finanziamento è pertanto destinato alle categorie che hanno dai 20 ai 250 riproduttori, e non alle imprese che producono magroni che, contrariamente, non hanno fermato la propria attività”.

Una delibera che per i consiglieri del gruppo PSd’Az deve essere rivista, alla luce degli accordi presi in Commissione e durante la discussione e approvazione in Aula della Legge quadro sulle azioni di sostegno al sistema economico della Sardegna.

foto Sardegnagol riproduzione riservata

LEGGI ANCHE:  Mitigazione del rischio idraulico, presentato il progetto per la Bassa Valle del Coghinas.