Politiche giovanili: selezionati i 50 giovani changemakers.

Giovani, al servizio della comunità, capaci di iniziative che possono “trasformare i nostri tempi”. Questo è il profilo dei 50 changemakers individuati nell’ambito del progetto Gen C dell’Agenzia Nazionale per i Giovani. Ragazzi e ragazze, ricordano dall’ente romano, “che si stanno impegnando per migliorare la società”.

Nel corso della premiazione, svoltasi a Roma, i changemaker hanno presentato diversi progetti di impegno civile che vanno dalla lotta alle mafie, all’educazione finanziaria, alla salvaguardia dell’ambiente e all’attivismo territoriale.

“Gen C sta permettendo a tanti giovani di confrontarsi, di fare rete e di unirsi in una grande comunità di changemakers: giovani che stanno contribuendo a trasformare il nostro tempo”ha ricordato la Direttrice Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Lucia Abbinante. “Con questo progetto stiamo dando voce a una generazione di ragazze e ragazzi che si impegnano attivamente per realizzare cambiamenti sociali e che assumono decisioni in grado di generare impatti positivi sulle comunità di appartenenza”.

LEGGI ANCHE:  Risultati Erasmus+ e Corpo europeo di Solidarietà. Esiti a partire da ottobre.