Luna Rossa, Alessandro Franceschetti: “Barca e team sono in modalità race”.

Dopo quasi un mese di stop forzato, Luna Rossa è pronta per ritornare in pista. È stato un mese intenso che ha visto il team lavorare senza sosta. Nel programma iniziale era stata prevista una pausa dagli allenamenti in acqua di due settimane, per consentire ai designer e allo shore team di mettere a punto alcune modifiche, a cui si sono aggiunti ulteriori giorni di lavoro per la riparazione dei danni riportati nel disalberamento avvenuto a fine gennaio.

Questa ultima settimana è stata molto impegnativa, tra load test e prove in acqua. Gli allenamenti sono ricominciati con condizioni di vento perfette, che hanno permesso al team di riprendere subito confidenza con la barca.
Alessandro Franceschetti, membro del design team ha dato un breve resoconto sullo stato dei lavori del team: “In questo mese abbiamo lavorato molto per mettere a punto degli importanti upgrade alla barca, di cui siamo molto soddisfatti. La barca e il team sono ormai in modalità “race”, pronti per affrontare le regate di fine aprile a Cagliari.”

LEGGI ANCHE:  America's Cup: Team New Zealand prende il largo.

Esattamente dal 23 al 26 aprile Cagliari ospiterà la tappa dell’America’s Cup World Series, dove si confronteranno tra le boe in regate, che si prospettano serratissime e spettacolari, i nuovi “monoscafi volanti. Il programma prevede tre giorni di Round Robin, mentre l’ultimo giorno sarà dedicato alla Finale per il primo e il secondo posto, e alla Petit Finale, per decidere il terzo e il quarto.

“Vedremo barche completamente nuove – fanno sapere dal team Luna Rossa-, con prestazioni sorprendenti e con soluzioni tecnologiche molto vicine all’ingegneria aeronautica, che consentono ad una barca pesante come un elefante di poter “volare”.

foto Luna Rossa Team Prada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.