Le notti turistiche nell’UE segnano un aumento annuo del 6,1% nel 2023.

Nel 2023, il numero di pernottamenti nelle strutture ricettive turistiche dell’UE ha raggiunto i 2,9 miliardi. Ciò rappresenta un aumento del 6,1% rispetto al 2022 e un aumento dell’1,4% rispetto al 2019 pre-pandemia.   

Nel 2023, secondo l’Eurostat, 24 Paesi dell’UE hanno superato i livelli del 2022 in termini di pernottamenti. Gli aumenti più significativi sono stati registrati a Malta e Cipro, con entrambi i paesi che hanno registrato un aumento del 20% delle notti trascorse rispetto al 2022, seguito dalla Slovacchia con un aumento del 16%. Un lieve calo del numero di pernottamenti si è registrato in Lussemburgo (-1%).

La Slovacchia e la Repubblica Ceca hanno registrato la crescita più elevata in termini di pernottamenti di ospiti internazionali, con entrambi i paesi che hanno registrato un aumento del 29% nel 2023 rispetto al 2022. Seguono i Paesi Bassi e la Romania, ciascuno con un aumento del 23%. All’estremo opposto, il Lussemburgo ha visto un numero stabile di pernottamenti di ospiti internazionali (0%), mentre la Croazia ha registrato una crescita modesta del 2%.

LEGGI ANCHE:  Azerbaigian, Beck: "Derussificazione importazioni più importante dei diritti umani?".

In termini di ospiti nazionali, la Grecia ha registrato l’aumento più elevato del numero di pernottamenti, con un aumento del 13% nel 2023 rispetto al 2022, seguita da Slovacchia (+11%) e Bulgaria (+9%). Il calo maggiore dei pernottamenti degli ospiti domestici è stato osservato in Slovenia (-17%), Ungheria (-5%) e Lussemburgo (-4%).

Osservando un arco temporale più ampio, i dati rivelano una ripresa dei pernottamenti turistici dalla primavera del 2022 in poi. Entro maggio 2022, il numero di notti trascorse negli alloggi turistici si è avvicinato ai livelli pre-pandemia. Nel 2023 solo marzo (-4%), giugno (-2%), luglio (-1%) e novembre (-1%) hanno registrato un calo dei numeri rispetto al 2019. Nonostante queste fluttuazioni, la tendenza generale per il 2023 ha indicato un aumento del numero totale di pernottamenti, raggiungendo un numero record di pernottamenti e avvicinandosi ai 3 miliardi di pernottamenti annuali.

LEGGI ANCHE:  Libertà di stampa, il PE chiede l'equa ripartizione delle risorse statali.