La campagna ‘Sardi e sicuri’ arriva a Cagliari.

Sabato 6 e domenica 7 marzo in tutto il Comune di Cagliari sarà possibile partecipare alla campagna di screening “Sardi e sicuri”. Iniziativa presentata oggi al Palazzo Civico dal primo cittadino Paolo Truzzu e dal dirigente dell’ATS Maurizio Marcias.

Paolo Truzzu, Maurizio Marcias, Viviana Lantini.

Basteranno poco più di quindici minuti per fare il tampone e avere l’esito ha ricordato il sindaco di Cagliari: “Lo screening sarà veloce e con una burocrazia ridotta al minimo. Nelle due giornate i cittadini potranno recarsi nelle palestre indicate nel piano dalle 8,30 alle 13 e dalle 14 alle 18”.

“Si tratta di un grande sforzo organizzativo – ha proseguito il primo cittadino – e stimiamo il coinvolgimento di oltre 80000 cittadini. Questa campagna di screening è fondamentale per capire qual è la diffusione del virus a 40 giorni dalla riapertura delle scuole”.

LEGGI ANCHE:  Continua la striscia positiva del Cagliari di Eusebio Di Francesco.

Tante saranno dunque le postazioni le postazioni dove i sanitari effettueranno il tampone naso-faringeo per la rilevazione del Coronavirus, distribuite in 17 strutture su tutto il territorio comunale.

E’ poi intervenuto per l’ATS Maurizio Marcias, evidenziando l’importanza della partecipazione della cittadinanza alla campagna di screening in vista dell’azzeramento della circolazione virale.

Dello stesso tono anche l’intervento dell’assessora Viviana Lantini, medico di professione e titolare in seno alla Giunta Truzzu delle Politiche sociali, Benessere e Famiglia: “Lo screening è uno strumento importantissimo nell’epidemia da Coronavirus perché riesce ad individuare una parte della popolazione che sono i cosiddetti positivi asintomatici, cioè persone che pur non manifestando loro stessi la malattia riescono a essere strumento di contagio agli altri. È quindi necessario identificare queste persone per isolare eventuali focolai di infezione per evitare la trasmissione del virus, ma anche e soprattutto permettere delle cure mediche che siano precoci con conseguente diminuzione di quello che è il ricorso alle strutture ospedaliere”.

LEGGI ANCHE:  #ioaccolgo. I ragazzi di IPSIA Sardegna aderiscono alla campagna nazionale
Sardi e sicuri a Cagliari, il Sindaco Paolo Truzzu presenta la tappa cagliaritana.