Isola arancione, Fratelli d’Italia Sardegna: “Provvedimento cinico”.

“I governi cambiano, ma non cambia l’approccio, cinico, burocratico e matematico del governo”. Così gli esponenti di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Francesco Mura, Fausto Piga e Antonio Mario Mundula commentano la notizia del passaggio dell’Isola da zona bianca ad aracione. “Non può essere un algoritmo a decidere la vita dei cittadini – proseguono i consiglieri di Fdi – Da Draghi ci saremmo aspettati un cambio di passo, invece nel voler cambiare tutto, non è cambiato nulla”.

Alla base del declassamento i dati del monitoraggio della scorsa settimana, dove è stato registrato un Rt maggiore di 1 (1.08) e una classificazione del rischio complessivo passato da basso a moderato.

LEGGI ANCHE:  2022: l'anno dell'emancipazione giovanile per Fabiana Dadone.

“In Sardegna le terapie intensive e i posti letto negli ospedali hanno valori sotto le soglie critiche” proseguono Piga, Mura e Mundula per i quali la Sardegna “subisce un provvedimento cinico , privo di buon senso e flessibilità. Il modello dei colori in stile allerta meteo va cambiato, a chiudere non sono uffici pubblici o scuole, ma attività produttive”.

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata