Inaugurata la nuova palestra di arrampicata sportiva.

Mattinata all’insegna dell’attività motoria e del divertimento all’aria aperta. Così si potrebbe descrivere l’inaugurazione de “S’Avanzada Climbing Cagliari”, la palestra di arrampicata sportiva davanti allo storico ingresso di viale Regina Elena.

Realizzata a seguito di un bando comunale, sul costone roccioso che delimita i 17mila metri quadrati di una tra le attrazioni culturali e ambientali della città, oltre alla valenza sportiva, la “palestra verticale” rappresenta per il capoluogo della Sardegna anche un “elemento di attrazione turistica importante a disposizione dei tanti appassionati in giro per il mondo, che scelgono di fare le proprie vacanze in funzione di questa disciplina, capace di portare nuove risorse sul territorio”, ha rimarcato il sindaco Paolo Truzzu.

LEGGI ANCHE:  Dinamo. Antonello Restivo è il nuovo tecnico della formazione femminile.

Alta sino a 15 metri, la parete consente 15 “vie” (percorsi) per l’arrampicata con corda (lead) e 40 per l’arrampicata libera senza corda (boulder).

“Questa struttura – hanno spiegato Daniele Castello e Roberto Desogus dell’associazione sportiva che si è occupata della sua realizzazione – è attualmente l’unica nel territorio inserita in un contesto urbano così suggestivo e all’aperto”.

Alessandro Sorgia, foto Sardegnagol riproduzione riservata
Alessandro Sorgia, foto Sardegnagol riproduzione riservata

Dello stesso avviso anche l’assessore al Turismo Alessandro Sorgia, l’assessore ai Lavori Pubblici Gabriella Deidda e il consigliere Marcello Polastri.

La realizzazione della parete per arrampicata, come altri progetti, rientra tra le iniziative che il Comune sta portando avanti per “far diventare Cagliari vetrina nazionale e internazionale”, ha spiegato l’assessore Sorgia, promuovendo i corretti stili di vita, la cultura sportiva e favorire la diffusione della pratica sportiva tra i giovani.

LEGGI ANCHE:  Cagliari. Chiusa la scuola dell'infanzia di via Kock.